lunedì 30 luglio 2007

L'albero e la principessa.

Questa storia inizia con una nuvola, che dopo un lungo vagare, finalmente trova un posto in cui far piovere....








E' stata realizzata nell'ambito della 24hic. Ci sono volute sedici ore. E' stata un'esperienza divertente e costruttiva. Inoltre è la prima volta, da quando ho iniziato a pubblicare, che creo un fumetto solo per me stesso. Ciò non toglie che possa comunque piacere a qualcun altro.
Colgo inoltre l'occasione per ringraziare il mitico Corradi per aver postato l'omaggio che gli ho fatto (sebbene fosse un disegnaccio) e salutarlo insieme a Semerano, Olivieri, Akab, Ausonia, Maicol&Mirco, Hausmann, Plazzi, lo staff dello spaziobianco e tutti gli altri reduci dalla ventiquattrore fiorentina.

14 commenti:

Niccolò ha detto...

Hey Gian!
Questa storia è bellissima, complimenti vivissimi, mi è piaciuta un casino.

LoSpazioBianco ha detto...

Grande Gianluca, sai che non ero riuscito a vedere praticamente niente della tua storia! Complimenti davvero!

Ettore

Salz ha detto...

Ciao Gianluca, rinnovo i complimenti che ti ho fatto domenica scorsa: in sedici ore (pensavo di più!) hai completato la tua storia mantenendo uno standard sempre elevato! Nonostante la comprensibile stanchezza, la tentazione di tirare via le ultime tavole non ti ha sfiorato! Bravissimo!

A presto!

paola ha detto...

ç_ç che belle ste tavole complimenti!

Robirobot ha detto...

Complimenti Gian, bellissima storia e tavole. Complimenti ancora

alessandro ha detto...

Che dire del Gianluca, una persona seria ed efficente, un vero professionista
...16h...non so' se mi spiego...

Anonimo ha detto...

Dall'ovest con furore dice: ce ne vorrebbero a pacchi di "lottatori" fighi come te Gian. In tutti i sensi.

smoky man ha detto...

accc... che dire... belle! e... poetiche! ;)

smok!

Anonimo ha detto...

Se il dolore e la tristezza ti hanno portato a questo non oso immaginare cosa tu possa donarci nel prossimo futuro, quando raggiungerai i tuoi sogni.
Eeeeee.... se il caso mi ha portato qui... chissà che un giorno non ci faccia incontrare. Inchini ottocenteschi.

comichouse ha detto...

Hello, mr. McOni !!!

Siamo i due di Sarzana... complimenti davvero ! Questa storia è BELLISSIMA !!!
Speriamo di rivederci presto (magari a settembre facciamo un passo a trovare te e il "montanaro"... chissà ?)

Daniele e Valentina

Sir reginald ha detto...

Forse la cosa migliore che ti ho visto fare finora, sono fiero di te! Spero continuerai a star male, perché quando stai bene disegni supereroi...
M, e non altri.

Anonimo ha detto...

Non li ascoltare...disegni benissimo sempre!!

Anonimo ha detto...

Non ascoltarli, disegni benissimo...ok, su questo non ci piove, le capacità ci sono tutte, ma perchè metterle sempre al servizio di cose già esistenti, tipo Thor, piuttosto che Superman o chi per loro, invece di creare cose nuove, tipo questa bella storia? Mi rifersisco anche a tanti disegnatori "emergenti" che fanno sempre le solite cose, sulla scia di stilemi gia' esistenti e navigati, chi piu' Bonelli, chi più Cavazzano, chi piu' manga, ma sempre quella e' la minestra. Trovo bella ed efficace questa storia di 24 tavole, che mi pare dettata da uno stato emotivo, dai commenti "solidali", e forse per questo è bella. Non che uno debba per forza avere choc ogni giorno per fare cose nuove, però tanti apprezzamenti non sono casuali, quindi evviva l'originalità, fuori dagli schemi narativi classici, superoistici o seriali che si voglia. Viva le cose nuove, insomma. Buona continuazione e creazione
Lara, lettrice di novità

Federico Cecchin ha detto...

complimenti veramente bello...proponilo al sito www.lifegate.it (parlano di ecocultura...) ci lavoravo io quand'ero a Milano!
ciao Fede