mercoledì 11 giugno 2008

E anche l'ultimo corso è andato...

Ed ora è finito anche tutto quello che riguarda l'ultimo corso da me tenuto quest'anno.
Sono particolarmente contento di questo corso, sia per l'utilità che ha avuto, sia per la qualità dei lavori prodotti, sia per la simpatia dei ragazzi.
Ah si, lascio il refuso del "delitto pasolini" che farà molto ridere il mio amico Marco Tonus...
Ecco un estratto dal Gazzettino di domenica 8 giugno:

MEDIA CENTRO STORICO - FUMETTI, PASSIONE SENZA CONFINI
Fino al 16 giugno la Scuola media "Centro storico" di Pordenone si trasforma in spazio espositivo per le oltre 60 tavole realizzate da alcuni studenti nel corso del Laboratorio interculturale di fumetto "Pordenone-Accra e ritorno". L'iniziativa è stata realizzata dalla
cooperativa "Nuove tecniche", in collaborazione con l'associazione Vastagamma. La cornice è quella del progetto "Storie Giovani", con cui si riconosce la cultura come fattore di integrazione sociale e di cittadinanza. Il progetto è promosso dal Comune di Pordenone, Assessorati alla Cultura e alle Politiche sociali, con il sostegno del Ministero dei Beni e delle attività culturali, della Regione Friuli Venezia Giulia e della Provincia di Pordenone.
Hanno curato il laboratorio Gianluca Maconi, giovane autore di fumetti pordenonese, che si é fatto conoscere in tutta Italia con i libri "I delitti di Alleghe", "Il delitto Pisolini", "Aztlan" e l'ultimo "Yggdrasill", pubblicato da Lavieri, ed Elisa Cozzarini, responsabile del progetto per Nuove tecniche. Le attività si sono svolte da febbraio ad aprile e vi hanno partecipato dieci ragazzi e quattro ragazze di diversa età, fra i 12 e i 16 anni. Oltre agli italiani, c'erano studenti di sei Paesi diversi: Ghana, Serbia, Congo, Cina, Ucraina e Albania. Alcuni degli stranieri sono nati in Italia, altri invece sono arrivati qui più recentemente, con il ricongiungimento famigliare e hanno ancora difficoltà linguistiche. Insomma, si è creata, anche grazie alla collaborazione della dirigente scolastica, Teresa Tassan Viol, e all'insegnante referente per l'intercultura, Donatella Miliani, una classe quanto mai eterogenea.
Ma c'è qualcosa che accomuna tutti i ragazzi: la passione per il fumetto. «L'obiettivo del laboratorio - spiega la Milani - è, da un lato, valorizzare le differenze di stile e le modalità espressive di ciascuno, dall'altro far emergere ciò che accomuna giovani
apparentemente molto diversi». Oltre al laboratorio, nel corso dell'anno scolastico, alla scuola "Centro storico", sono stati attivati diversi progetti per l'accoglienza e l'inclusione degli
stranieri, tra cui il progetto Pass (Prima accoglienza stranieri a scuola). In questo istituto, su 519 iscritti, 150 sono figli di immigrati, di 24 Paesi diversi. In testa c'è il Ghana, con 39
presenze, seguono l'Albania e la Romania.
Al termine del laboratorio ciascuno dei partecipanti ha realizzato almeno una storia originale a fumetti. Alcuni hanno lavorato in coppia, altri singolarmente. L'attività è stata interpretata
seriamente da tutti. Samuele afferma, infatti: «Non ho perso neanche una lezione del laboratorio. E non è stato solo per perdere ore di scuola: ne è la prova il fatto che abbiamo lavorato anche il pomeriggio». Gli studenti hanno dimostrato di saper portare a termine
un compito che avrà visibilità all'interno della scuola e fuori. I loro lavori, infatti, saranno raccolti in un libro, e verranno esposti anche nell'ambito di Pordenonelegge.it, in una mostra che verrà allestita nella galleria dell'associazione culturale Vastagamma.
L'inaugurazione ufficiale della mostra, con la consegna degli attestati di frequenza a ciascun partecipante, si è svolta venerdì, mattina nella sede di via Gozzi.

4 commenti:

Marco Tonus ha detto...

ronf...zzz...ronf...zzzz...
viva il correttore automatico di 'uord. mt-

Marco Tonus ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

dai ragazzo, prossimo anno altra corsa!
hihihi

hazel

ps: mi spiace di non poterti salutare come si deve prima che tu parta per napoli... sigh!
un pizzicotto.
buonafortuna ^^

Ciucci ha detto...

sembra proprio un corso bene organizzato, complimenti!